Tramonto all’uliveto

Erba incendiata dal sole

morbida ondeggia alla brezza

che accarezza gli ulivi

dai tronchi ritorti e i rami

carichi di frutti.

Respiro l’odore

di terra fertile e grassa

profonda, viva nel miscuglio di sapori e profumi

di spezie sconosciute

e antichi miti di flauti e pastori.

M’immergo nell’odore di natura selvaggia

dove solo le cicale trionfano

nel vuoto silente

e il canto degli uccelli, da qualche parte

e un cane riecheggia, da qualche parte

e null’altro esiste

se non il vento

tra le cime argentee degli ulivi.

Là dove tutto è luce

io m’immergo

voglio essere

fluire

respirare

volare come i falchi verso la luna

affondare come radici in questa terra nuda,

essere Uno

con la pace danzante

dell’uliveto al tramonto.

• Anna DC, 2014 •

Leave A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: